Oggi vi raccontiamo una storia…

Oggi vi raccontiamo una storia…

Oggi vi raccontiamo una storia…

Questo non è un articolo come gli altri. Oggi non vi parleremo dei nostri prodotti, della qualità della nostra lavorazione, della nostra esperienza pluritrentennale o di ricette sfiziose realizzate con i prodotti Beneduce. Oggi vi racconteremo una storia che ha come protagonista il nostro liquore alla liquirizia, un prodotto sempre più apprezzato dai ristoratori di tutta Italia, oltre che dalla nostra clientela abituale. Troppo spesso si sottovaluta l’importanza di un buon bicchierino a fine pasto. Alcuni ristoratori, forse per distrazione, non badano molto alla qualità di quello che offrono ai loro clienti. La storia che racconteremo oggi dimostra quanto possa essere sbagliato.

Una storia che prende vita a Milano

Eravamo nel capoluogo meneghino per partecipare ad una fiera. Avevamo al seguito i nostri prodotti migliori, tra cui il rinomato Limoncello Beneduce. Questa storia, infatti, nasce proprio da limoncello. Dopo una giornata uggiosa e, soprattutto, faticosa ci siamo recati in un ristorante gestito da un nostro cliente abituale per cenare. Al dopo cena, come al solito, abbiamo pensato noi, offrendo il nostro limoncello. In un ristorante che serve prevalentemente pesce il limoncello è la degna conclusione di un pasto di qualità. Il nostro limoncello, si sa, fa sempre la differenza e dopo pochi giorni, una volta tornati a casa, arriva l’ordine da parte del ristoratore. Chi ci conosce sa quanto ci piace coccolare i nostri clienti, abbiamo così inviato una bottiglia del nostro liquore alla liquirizia come omaggio.

Omaggio gradito. O forse no?

In effetti avevamo commesso un piccolo errore di valutazione, Un ristorante che serve pesce può avere difficoltà ad abbinare il liquore alla liquirizia ai piatti che serve abitualmente. Il ristoratore ci ringrazia comunque, affermando che avrebbe portato la bottiglia di liquore alla liquirizia a casa, per consumarla insieme ai suoi amici nelle pause dal lavoro. Ed è qui che la nostra storia arriva ad una svolta. Il ristoratore dimentica la bottiglia e i suoi collaboratori la inseriscono nel carrello dei liquori da offrire agli ospiti che dimostrano di apprezzare tantissimo un liquore che, altrimenti, non avrebbero mai potuto assaggiare.

Epilogo

La storia sembrerebbe essere finita, eppure non è così. Dopo qualche giorno riceviamo un inatteso ordine da parte del nostro amico ristoratore. Ci viene richiesta una grossa quantità di liquore alla liquirizia. Piacevolmente sorpresi chiamiamo immediatamente il nostro amico per chiedere come mai si sia deciso ad effettuare un ordine tanto consistente per un prodotto che, a suo dire, nel suo locale non sarebbe stato apprezzato. La risposta ci ha lasciati interdetti: moltissime persone erano tornate nel ristorante per assaggiare il delizioso liquore alla liquirizia che i camerieri offrivano dopo ogni pasto. Un passaparola che ha contribuito enormemente a diffondere la fama dei prodotti Beneduce anche nel capoluogo lombardo. Una storia, quello del nostro amico ristoratore, che ci ripaga di anni di lavoro trascorsi sempre puntando alla qualità e che ci da uno sprone a lavorare ancora meglio per il futuro.