Le ciliegie alla grappa, bontà sopraffina

Le ciliegie alla grappa, bontà sopraffina

Le ciliegie alla grappa, bontà sopraffina

Quanti conoscono il metodo di conservazione delle ciliegie in alcool? Moltissimi. Ma sapete che le ciliegie si possono conservare anche utilizzando la grappa? Questo tipo di preparazione, se ben eseguita, vi darà enormi soddisfazioni (oltre a farvi fare un figurone con i vostri ospiti ai quali le servirete) e, inoltre, si presta ottimamente alla realizzazione di splendidi dolci.

Cosa vi occorre:

Anzitutto le ciliegie. Sceglietele belle, sode, prive di ammaccature e, cosa importante, con il picciolo integro. E’ proprio grazie a quest’ultimo, infatti, che vi potrete facilitare quando preleverete dal vasetto le vostre succulente ciliegie.

I vasetti. Le dimensioni sceglietele voi, non è importante. La cosa più importante è che siano perfettamente richiudibili e che siano quanto più possibile di forma regolare. I vasetti vuoti di marmellata andranno più che bene allo scopo.

La grappa. E’ il co-protagonista di questa ricetta. Utilizzate grappa di buona qualità. E’ dalla qualità dell’alcool, infatti, che dipende la qualità del prodotto finito.

Zucchero. Circa 20 grammi per ogni vasetto che realizzerete.

Spezie. Opzionali. potete usare bacche di vaniglia o chiodi di garofano per insaporire ancora di più il prodotto finito. Naturalmente dovranno macerare insieme alle ciliegie.

Il procedimento per la realizzazione delle ciliegie alla grappa

E’ molto più semplice di quello che sembra. L’operazione più “noiosa” (ma fondamentale) è quella della sterilizzazione dei vasetti. Finita questa operazione si può passare alla preparazione delle ciliegie. Anzitutto tagliate il picciolo in modo da lasciare circa 2,5 centimetri di lunghezza. Come già detto sarà fondamentale per “tirare fuori” dal vasetto le ciliegie senza romperle. Passate quindi a riempire i vostri vasetti con le ciliegie, facendo attenzione a non pressarle troppo (per evitare di schiacchiarle) ma, allo stesso tempo, facendo in modo che non vadano troppo “libere” all’interno. Arrivati all’orlo del vasetto cospargete con lo zucchero e completate con la grappa fino a raggiungere il collo del vasetto. Richiudete con tappo ermetico e riponete al buio e all’asciutto per almeno 30 giorni.

Quali preparazioni si possono realizzare?

Si possono consumare al “naturale”, come delizioso dessert dopo-cena. Ma si prestano magnificamente anche alla realizzazione di dolci e di cioccolatini ripieni. Una volta aperto il vasetto richiudetelo immediatamente e fate sempre in modo da lasciare le ciliegie in immersione nella grappa. Attenzione: provocano dipendenza!

Interessante vero? Prova a leggere anche: