La botte di legno, uno scrigno prezioso per vini e distillati

La tradizione di conservare e invecchiare vino e altri distillati in una botte di legno ha radici antiche. Già gli antichi romani conoscevano l’arte dell’invecchiamento in botti di legno dei distillati più preziosi. I nostri avi, inoltre, hanno dato il via alla cultura della stagionatura del pesce in botte di legno. Il famoso “garum” (progenitore della colatura di alici di Cetara) nasce proprio dalla tradizione di conservare il pesce in grandi botti di legno opportunamente trattate. Nel corso dei secoli la cultura e le conoscenze si sono “affinate” fino a raggiungere i livelli di maestria raggiunti oggi dai bottai.

Come nasce una botte di legno?

Il legno scelto deve essere di ottima qualità. Le doghe incurvate vengono tenute insieme da cerchi di ferro (da qui il detto “un colpo al cerchio ed uno alla botte”) e vengono chiuse da un “tappo” dello stesso materiale che compone la botte. Non tutti i legni, però, hanno le caratteristiche giuste per lo scopo. Ogni legno, infatti, ha delle caratteristiche che lo rendono unico. Il legno più utilizzato è sicuramente il legno di quercia (in particolare rovere o farnia), seguono i legno di castagno e di acero. Il legno, prelevato da alberi di almeno 100 anni di età, prima di essere trattato deve stagionare per un periodo che va dai 2 ai 7 anni. Successivamente l’interno delle doghe di legno subirà la delicata fase di tostatura a fuoco. Più intensa sarà la tostatura e più forti saranno gli aromi rilasciati dal legno stesso.

La botte di legno appena prodotta può essere usata subito?

Assolutamente no. Prima di essere utilizzata la botte di legno ha bisogno di alcuni trattamenti che variano in base al tipo di prodotto che si vuole ottenere. In genere le botti possono essere di due tipi:

  • Botti con interno grezzo. Si utilizzano per un invecchiamento più “spinto”.
  • Botti trattate con uno strato di paraffina per uso alimentare. Si utilizzano per ottenere un invecchiamento più graduale

Prima di procedere al travaso del vino o dei liquori che si desidera fare invecchiare all’interno della botte di legno è necessario procedere ad accurato lavaggio dell’interno con una mistura di acqua e sale. In qualche caso specifico (in genere per la produzione di vini rossi di alta qualità) si può lavare l’interno della botte con qualche litro di vino opportunamente riscaldato.

 

Ti è piaciuto l’articolo? Continua a seguirci per restare aggiornato sui nostri prodotti

Ti potrebbe interessare anche:

 

I PRODOTTI
Lingua
0
    0
    Il Tuo Carrello
    Il Tuo Carrello è VuotoRitorna allo Shop
    logo

    ISCRIVITI per ottenere uno SCONTO del 10% sul tuo PRIMO ORDINE

    Iscriviti alla nostra newsletter per non perderti le novità, gli eventi esclusivi e le offerte speciali.

    -Controlla la casella promozioni-